L'Intervista

"Felice per il Best Ranking, ma punto in alto"

L'intervista integrale rilasciata a Sportface

Sono felice del mio best ranking, ho faticato molto per raggiungerlo, ma punto più in altoHo iniziato la preparazione da quattro settimane. Sembra che stia preparando la Maratona di New York (ride, ndr), ma sono soddisfatto. Sto lavorando sui dettagli. A Sofia ho sconfitto Kuzmanov e Auger-Aliassime, questo torneo mi ha offerto una particolare spinta per preparare la stagione 2021. Il successo contro il canadese ha mostrato il meglio di me, ho servito bene e palesato un tennis di alto livello“. “Devo migliorare molti aspetti, tra i quali il servizio e il dritto. Voglio provare a trovare colpi risolutivi, i vincenti utili in situazioni di difficoltà. Con rammarico, credo che la sconfitta per mano di Jaziri (Australian Open 2018, ndr) mi abbia fornito una particolare ‘spinta’ nei successivi match dei tornei Slam. Bisogna gestire le energie mentali e fisiche, mi piace giocare nei 5 set. Spero vivamente che non cambino la formula relativa ai 5 parziali, sono sforzi contemplabili per 4 eventi annuali“.